envelopesegreteria@pro-fire.orgphone02 42293407

  • news


La nota risponde alle richieste se, poter beneficiare della proroga al 30 giugno 2019 per l’intero adeguamento alla normativa antincendio, le attività turistico-alberghiere non in funzione oppure in esercizio, ma con capacità ricettiva al di sotto della soglia prevista per l'assoggettabilità alle procedure di antincendio, debbano presentare la SCIA entro il 1° dicembre 2018, come previsto dalla proroga art. 1, comma 122, legge 27 dicembre 2017, n. 205.
La nota spiega che, dopo aver sentito l'Ufficio Affari Legislativi e Parlamentari del Dipartimento e confrontato quanto stabilito dalle norme che si sono succedute, le attività turistico-alberghiere possano comunque beneficiare dell'ultima proroga, presentando la SCIA parziale oltre il limite del 1° dicembre, termine tra l’altro già scaduto.
Alla SCIA dovrà essere allegata una dichiarazione, in cui risulti che l'attività sia stata sospesa oppure mantenuta in esercizio con una ricettività al di sotto del limite di adattamento alle norme di prevenzione incendi.